Xenoblade Chronicles: Un futuro comune

Da Xenopedia, l'enciclopedia italiana della serie Xenoblade.
Jump to navigation Jump to search
Xenoblade Chronicles Future Connected Logo IT.png
つながる未来
Xenoblade-Chronicles-DF-Cover-EU.png
La copertina italiana del gioco
Caratteristiche generali
Piattaforma
Genere
Giocatori
1 giocatore

Annunciato nel trailer di lancio di Xenoblade Chronicles: Definitive Edition, Xenoblade Chronicles: Un futuro comune (Future Connected in inglese, つながる未来 in giapponese) viene da Nintendo descritto come "nuovo epilogo che concluderà la storia", e si colloca un anno dopo la fine degli eventi della vicenda originale. Esso è ambientato nella Spalla di Bionis, una mappa del gioco intravista anche nel trailer di annuncio e che era stata creata per l'uscita originale ma poi tagliata dalla versione commercializzata. In essa compare anche Alcamoth, la capitale fluttuante degli Haientia, ma la cui sede originale era differente, ossia il Mare di Eryth.


I protagonisti sono Shulk e Melia, più i due nuovi Nopon Kino e Nene. Shulk e Melia indossano vestiti inediti e impugnano armi mai viste prime: il primo una nuova versione della Monade, una nuova Replica Monade, e la seconda un bastone i cui colori sembrano parimenti ispirati alla spada del ragazzo Homs.

Il gameplay resta immutato con l'eccezione di due modifiche al sistema di combattimento: sono state rimosse le visioni del futuro di Shulk, e l'Assalto di gruppo viene sostituito da un attacco combinato dri Ponspettori, un gruppo di Nopon da salvare tramite specifiche missioni secondarie.

Nel sito ufficiale del gioco viene specificato che sarà possibile giocarci subito dalla schermata iniziale, senza dover necessariamente aver prima concluso la campagna principale.

Voci correlate