Monolith Soft

Da Xenopedia, l'enciclopedia italiana della serie Xenoblade.
Jump to navigation Jump to search

Logo-Monolith.png

Monolithsoftware, Inc. (株式会社モノリスソフト) è una software house giapponese produttrice di videogiochi, fondata il primo ottobre 1999 da Hirohide Sugiura (杉浦 博英), l'attuale presidente, e Tetsuya Takahashi e Yasuyuki Honne. Questi ultimi due sono al momento Director, e sono nella dirigenza presenti altri due Director interni, ossia Tadashi Nomura (野村 匡) e Tomohiro Hagiwara (蘒原 智洋), un Director di Nintendo, Keisuke Terasaki (寺﨑 啓祐) ed un Auditor sempre di Nintendo, Toshihiko Ichida (市田 敏彦).

La società, in origine appartenuta a Namco (successivamente Bandai Namco), è dal 2007 sotto il controllo di Nintendo. Le circostanze dell'acquisizione non sono state mai del tutto chiarite, ma secondo le parole di Sugiura l'ambiente in Namco era cambiato in seguito alla morte dello storico presidente presente al momento della loro creazione 8 anni prima, e quindi hanno optato per Nintendo che garantiva un posto di lavoro ideale per crescere con un supporto e garanzie economiche maggiori. Nonostante questo permanevano dei dubbi riguardo alla questione che, diventando di fatto un team second party, non avrebbero mai più potuto pubblicare i propri giochi al di fuori delle piattaforme Nintendo. Anche se forse si tratta soltanto di dichiarazioni di facciata, da allora si sono sempre definiti entusiasti del loro rapporto con Nintendo e della libertà e fiducia che ricevono. Notando però l'evoluzione del brand di Xenoblade e come sempre più loro personale sia stato impiegato come supporto a titoli della casa madre, con il più recente ed eclatante caso di The Legend of Zelda: Breath of the Wild che ha visto diverse decine di persone dello studio di Tokyo impegnate in quel gioco, è credibile che l'apprezzamento mostrato verso i superiori sia sincero.

La struttura societaria comprende 2400 azioni, di cui 2320 appartengono a Nintendo (il 96,67%) e le restanti sono divise tra tre dirigenti: 30 a Sugiura, 30 a Takahashi e 20 ad Honne. Il capitale sociale corrisponde a 75 milioni di Yen.

I dipendenti al primo gennaio 2019 sono 193 di cui il 76% uomini, distribuiti in quattro differenti studi (elencati in ordine di fondazione): il primo, situato a Nakameguro (quartiere di Meguru-Tokyo) rappresenta la sede dirigenziale e dunque non è deputato allo sviluppo effetto di videogiochi; il secondo è sito sempre a Nakameguro nelle vicinanze del primo; il terzo a Kyoto e risale al 2011 ed il quarto, aperto soltanto nel 2018, si trova ad Iidabashi (quartiere di Chiyoda-Tokyo). L'età media del personale è di poco meno di 36 anni, decisamente bassa.

Lo studio di sviluppo di Nakameguro è retto da Takahashi ed è definito "studio principale" poichè vi risiede il team dietro gli Xenoblade, mentre la divisione di Kyoto, che fino all'anno scorso era diretta da Honne, è spesso definita "studio secondario" poichè deputata al supporto verso i titoli Nintendo. In seguito all'apertura dell'ultima sede ad Iidabashi, Honne si è in essa trasferito.

Lista completa dei giochi sviluppati e co-sviluppati

In ordine cronologico, tutti i titoli da essi sviluppati interamente o per i quali hanno fornito supporto. L'anno di uscita è riferito alla versione giapponese (ossia quella da loro effettivamente sviluppata) ma il nome del gioco alla versione occidentale.

  • 2002
  • 2003
  • 2004
  • 2005
    • Namco X Capcom per PlayStation 2, pubblicato da Namco
  • 2006
    • Dirge of Cerberus - Final Fantasy VII- per PlayStation 2, pubblicato da Square Enix. Co-sviluppato
    • Baten Kaitos Origins per Gamecube, pubblicato da Nintendo
    • Xenosaga I-II per Nintendo DS, pubblicato da Namco
    • Xenosaga Episode III: Also sprach Zarathustra per PlayStation 2, pubblicato da Namco
  • 2008
    • Super Smash Bros. Brawl per Wii, pubblicato da Nintendo. Co-sviluppato
    • Soma Bringer per Nintendo DS, pubblicato da Nintendo
    • Super Robot Wars OG Saga: Endless Frontier per Nintendo DS, pubblicato da Bandai Namco
    • Disaster Day of Crisis per Wii, pubblicato da Nintendo
  • 2009
    • Dragon Ball Z: Attack of the Saiyans per Nintendo DS, pubblicato da Bandai Namco
  • 2010
    • Super Robot Wars OG Saga: Endless Frontier EXCEED per Nintendo DS, pubblicato da Bandai Namco
    • Xenoblade Chronicles per Wii, pubblicato da Nintendo
  • 2011
    • The Legend of Zelda: Skyward Sword per Wii, pubblicato da Nintendo. Co-sviluppato
  • 2012
    • Project X Zone per Nintendo 3DS, pubblicato da Bandai Namco
    • Animal Crossing: New Leaf per Nintendo 3DS, pubblicato da Nintendo. Co-sviluppato
  • 2013
    • Pikmin 3 per Wii U, pubblicato da Nintendo. Co-sviluppato
    • The Legend of Zelda: A Link Between Worlds per Nintendo 3DS, pubblicato da Nintendo. Co-sviluppato
  • 2015
    • Xenoblade Chronicles 3D per New Nintendo 3DS, pubblicato da Nintendo
    • Xenoblade Chronicles X per Wii U, pubblicato da Nintendo
    • Splatoon per Wii U, pubblicato da Nintendo. Co-sviluppato
    • Animal Crossing: Happy Home Designer per Nintendo 3DS, pubblicato da Nintendo. Co-sviluppato
    • Project X Zone 2: Brave New World per Nintendo 3DS, pubblicato da Bandai Namco
  • 2017
    • The Legend of Zelda: Breath of the Wild per Switch e Wii U, pubblicato da Nintendo. Co-sviluppato
    • Splatoon 2 per Switch, pubblicato da Nintendo. Co.sviluppato
    • Xenoblade Chronicles 2, per Switch, pubblicato da Nintendo
  • 2018